Laveria di Riso anni 50

    • Miniere di Gorno

Miniere di Gorno

Laveria N° 2 o laveria di Riso

L’impianto di arricchimento del minerale

La flottazione è un procedimento che si basa sulla proprietà dei minerali ridotti in polvere finissima di aggregarsi o meno all’acqua, aiutati in questo dall’aggiunta di particolari sostanze chimiche a base di saponi e/o oli vegetali (olio di pino). Iniettando aria nel bagno di flottazione si provoca una densa schiuma e, con l’aggiunta di idonei emulsionanti, si fa in modo che le particelle rimaste asciutte (idrofobe) si aggregano alle bolle di schiuma e salgono in superficie (si tratta del minerale commercialmente utile che viene fatto “flottare” o galleggiare, dal francese “flotter”), mentre quelle che, per loro caratteristica, non hanno subito l’azione protettiva dei reagenti (gli scarti della lavorazione) restano bagnate (idrofile) e precipitano sul fondo della cella.

Il procedimento di flottazione è preceduto da una macinazione finissima del materiale grezzo che viene eseguita mediante mulini (prima a secco e poi in presenza di acqua), fino a ridurlo in particelle microscopiche. La flottazione richiede una grande quantità d’acqua che veniva portata agli impianti di Prestavel dall’acquedotto appositamente costruito. Altra acqua veniva pompata dal rio Stava, altra ancora veniva prelevata direttamente in miniera.

Il residuo di questo processo, un fango molto liquido, viene convogliato con un tubo ai bacini di discarica e decantazione.

descrizione funzionamento 10dicembre 1971

Video