ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE Totale:35 (35)
Caduti Grandi Guerre  Totale:1 (1)
CARTOLINE Totale:12 (12)
Ciaspolada 2013 Totale:10 (10)
ENTI GRUPPI E ASSOCIAZIONI Totale:11 (11)
ESCURSIONI Totale:4 (4)
Fauna Totale:8 (8)
Filastrocche e proverbi Totale:11 (11)
Flora Totale:16 (16)
fontane Totale:31 (31)
FOTO DI SERGIO EPIS Totale:1 (1)
Le Chiese di Gorno Totale:14 (14)
Manifestazioni Totale:17 (17)
MINIERE DI GORNO Totale:193 (193)
museo virtuale di elettrotecnica Totale:119 (119)
Panorami Totale:24 (24)
Parroci di Gorno Totale:13 (13)
Personaggi Totale:23 (23)
PUBBLICAZIONI Totale:111 (111)
Sport Totale:19 (19)
Storiche Totale:90 (90)
Varie Totale:20 (20)
Vita contadina Totale:45 (45)
Vita religiosa in Val del Riso Totale:125 (125)

   Ci sono 953 immagini nel database.    

Ultime foto inserite:

551-560 (su 953 totali)
« 1 ... 47 48 49 50 51 52 53 54 55 (56) 57 58 59 60 61 62 63 64 65 ... 96 »


Valutazione dello stato di depressione socio-economico   del Comune di GORNO 1968/69

Valutazione dello stato di depressione socio-economico del Comune di GORNO 1968/69Popolare
Inviato dafabrycjxAltre foto da fabrycjx   CategoriaPUBBLICAZIONI    Ultima modifica24/2/2015 17:36    
Visite1771  Commenti0    0.00 (0 voti)0.00 (0 voti)


ESERCITAZIONE SCRITTA OBBLIGATORIA PER
IL CORSO DI GEOGRAFIA ECONOMICA


Valutazione dello stato di depressione socio-economico

 
del Comune di GORNO (Bergamo)


Professor  CESARE SAIBENE


DONADONI RAFFAELLO GRASSI ENRICO
                             

ANNO SCOLASTICO 1968/69




E’ vietata la riproduzione. Tutti i diritti sono riservati.
Nessuna parte del presente documento può essere riprodotta o diffusa con qualsiasi mezzo senza il consenso scritto degli autori


Citazione:
fabrycjx2013

Don Battista Gotti

Don Battista GottiPopolare
Inviato dafabrycjxAltre foto da fabrycjx   CategoriaParroci di Gorno    Ultima modifica24/2/2015 11:52    
Visite3829  Commenti0    0.00 (0 voti)0.00 (0 voti)
Don Battista Gotti (di Almè) Parroco a Gorno dal 1958 al 1966


In Val del Riso N° 6 Giugno 1988

Citazione:
periodico In Val del Riso

Don Battista Gotti

Don Battista GottiPopolare
Inviato dafabrycjxAltre foto da fabrycjx   CategoriaVita religiosa in Val del Riso    Ultima modifica24/2/2015 11:52    
Visite1872  Commenti0    0.00 (0 voti)0.00 (0 voti)
Don Battista Gotti

(di Almè) Parroco a Gorno dal 1958 al 1966


In Val del Riso N° 6 Giugno 1988

Citazione:
Periodico In Val del riso

Don Severino Tiraboschi

Don Severino TiraboschiPopolare
Inviato dafabrycjxAltre foto da fabrycjx   CategoriaParroci di Gorno    Ultima modifica24/2/2015 8:27    
Visite4004  Commenti0    0.00 (0 voti)0.00 (0 voti)
Don Severino Tiraboschi (di Zambla)Parroco a Gorno dal 1951 al 1958

Don Severino Tiraboschi, parroco di Gorno, caduto dalla motoretta mentre tornava da Clusone dov’era stato a comperare le medaglie “per i noscc matei” ( per i nostri bimbi) della prima comunione . Così l’han voluto ricordare i Gornesi: con una croce rivolta su Gorno, ma anche Zambla, paese di don Severino.


In Val del Riso N° 6 Giugno 1988

Sö la sema del Grem


Lé sö cutra cel, sö la sema dè Grem
svet öna Crus. ‘L par la uses a ‘n dol fosch,
a töta us: zecc, üliff be töcc en sèm!
Dèdicada al nòst prèòst Tirabosc,

che l’é mort per vis endacc sö a Clüsu
a tö i medaie per i noscc matei,
‘l la prima cümüniù. Per chela missiù
‘l sé dècorat dè öna di piö bèi!

Ergü, le sö a chela Crus, ogni tat,
i và a portà ü mas de fiur dé prat.
Po i prega per la mama, per ol tus.
E tött lé bel, ‘l par tocà ol ciel col dit,
perché piö negota è’l ghé dé scundìt.
Ü de l’ot ‘l sa set fradel e ‘ssa öl be.

traduzione

Sulla cima del monte Grem


Su contro il cielo, sulla cima del Grem
si vede una croce. Pare che gridi nel buio,
a squarciagola: Gente vogliamoci tutti bene!
Dedicata al nostro parroco Tiraboschi,

che è morto per essere andato a Clusone
a prendere le medaglie per i nostri figli,
per la prima comunione. Per quella missione
si è decorato di una delle più belle!

Qualcuno lassù a quella croce ogni tanto,
porta un mazzo di fiori di prato.
Poi pregano, per la mamma, per il figlio.
E tutto è bello, sembra di toccare il cielo con un dito,
perché più niente è nascosto.
Uno dell’altro si sente fratello e ci si vuole bene.

(tratto da:"Bei laur de Goren" di Gino Scolari)


Citazione:
fabrycjx 2012




Don Lino Togni

Don Lino TogniPopolare
Inviato dafabrycjxAltre foto da fabrycjx   CategoriaVita religiosa in Val del Riso    Ultima modifica24/2/2015 8:14    
Visite1943  Commenti0    0.00 (0 voti)0.00 (0 voti)
Don Lino Togni
Parroco a Oneta dal ll ottobre del 1988

Scomparso  tragicamente a Sotto il Monte il 22 Novembre 2000

In Val del Riso N°10 Ottobre 1988

In Val del Riso N°12 Dicembre1988

In Val del Riso N°4 dicembre 2000

Citazione:
Periodico In Val del Riso

Don Bernardo Lanfranchi

Don Bernardo LanfranchiPopolare
Inviato dafabrycjxAltre foto da fabrycjx   CategoriaVita religiosa in Val del Riso    Ultima modifica24/2/2015 8:13    
Visite1594  Commenti0    0.00 (0 voti)0.00 (0 voti)
Don Bernardo Lanfranchi

In Val del Riso N° 10 Ottobre 1988 pag 2
In Val del riso N° 10 ottobre 1988 pag 34
Citazione:
periodico In Val del Riso

San Giovanni

San GiovanniPopolare
Inviato dafabrycjxAltre foto da fabrycjx   CategoriaLe Chiese di Gorno    Ultima modifica24/2/2015 8:08    
Visite2765  Commenti0    0.00 (0 voti)0.00 (0 voti)
LA CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

La tradizione vuole che prima del XV secolo la chiesa parrocchiale di Gorno si trovasse nella contrada San Giovanni, anticamente chiamata Pozzo (Puteo in latino). L’ipotesi tramandatoci dalla tradizione è quantomeno verosimile se si tiene presente che la prima parrocchiale ubicata a Villassio venne eretta nel 1478 e che almeno sino all’ultimo quarto del XVI secolo non esistevano a Gorno altre chiese oltre a queste come si evince dagli atti della visita fatta a Gorno dal delegato di S. Carlo Borromeo il 5 ottobre 1575, nei quali si accenna esclusivamente alla parrocchiale ed all’ “Oratorium S. Johanni dicatum, loci de Puteo”. Ma di questa chiesa si parla anche in un testamento redatto il 23 gennaio 1510 dove si legge ”lascio alla chiesa di S.Gio Battista del Pozzo denari 10 imperiali, in suffragio alla sua anima”.

Nel 1618 la chiesa vide un intervento di restauro mentre il campanile, della cui esistenza v’è certezza sin dal 1575, venne completamente ricostruito nel 1608.

Nel 1988 i parenti del defunto mons. Antonio Guerinoni (originario della contrada), in occasione del centenario della sua nascita, avvenuta il 30 ottobre 1888, fecero sistemare a proprie spese la chiesetta riportandola alla bellezza delle origini.  

Probabilmente antica quanto la chiesa è  la tradizione di celebrarvi la S. Messa il 24 giugno di ogni anno, nella ricorrenza della natività di San Giovanni Battista.

( testo di Amerigo Baccanelli)
(Foto Mario Varischetti)

In Val del Riso N° 10 Ottobre 1988

le chiese delle diocesi italiane

Citazione:
fabrycjx 2012

Sant Antonio

Sant AntonioPopolare
Inviato dafabrycjxAltre foto da fabrycjx   CategoriaLe Chiese di Gorno    Ultima modifica24/2/2015 7:14    
Visite3206  Commenti0    0.00 (0 voti)0.00 (0 voti)
LA CHIESA DI  SANT’ANTONIO
La chiesetta di Sant’Antonio, situata nell’omonima contrada (anticamente chiamata Corni), fu costruita in forma privata verso la fine del XVII secolo da una famiglia Marchetti; queste famiglie benestanti erano presenti a Gorno proprio nelle contrade di S. Antonio e S. Giovanni. Di questo si trova conferma in un manoscritto del 1799 lasciato dal parroco di Gorno don Bartolomeo Cominelli. Nel 1733 Santo Guerinoni (della famiglia  “Santi” di Villassio) sposa Caterina Marchetti; al quartogenito di questa famiglia di nome Pietro lo zio materno Marchetti Battista, lascia oltre ad altre proprietà la chiesa dedicata a S.Antonio.

Per molti  anni quindi questa chiesa appartiene alla famiglia Guerinoni “Santi”, che provvide alla manutenzione. Nel 1891 risultava essere ancora di proprietà di alcuni abitanti di Gorno. In seguito non si hanno più notizie. E’ probabile che gli ultimi proprietari, e qui siamo nel campo delle ipotesi e non della certezza, non si siano più curati della loro chiesa, ignorandola in divisioni e successioni e lasciandola all’incuria ed alla cura  degli abitanti della contrada. Probabilmente proprio in quegli anni nacque la tradizione secondo cui la chiesetta di Sant’Antonio fosse di proprietà degli abitanti della contrada, che effettivamente cercarono sempre di fare il possibile per tenerla decorosa e funzionante. Ai giorni nostri in catasto la chiesa risulta come “luogo pubblico e sacro”, ignorandone i proprietari.  Peraltro si può ben constatare come, ormai da tempo, se  non è di proprietà degli abitanti,  la chiesetta sia comunque affidata alla loro cura.

Pur non facendo parte del patrimonio parrocchiale, la chiesetta,  in occasione delle visite pastorali del vescovo, è sempre stata ispezionata e fatta oggetto di precise disposizioni, alcune volte soddisfatte ed altre no. Alla fine degli anni ’80 del secolo scorso  la  chiesa è stata oggetto di alcune opere di manutenzione che l’hanno migliorata sia all’interno che all’esterno.

In Val del Riso N° 10 Ottobre 1989

(foto Mario Varischetti)
(testo di Amerigo Baccanelli)
Citazione:
fabryvcjx 2012

CHIESA DI SAN ROCCO

CHIESA DI SAN ROCCOPopolare
Inviato dafabrycjxAltre foto da fabrycjx   CategoriaLe Chiese di Gorno    Ultima modifica24/2/2015 7:12    
Visite3165  Commenti0    0.00 (0 voti)0.00 (0 voti)
LA CHIESA  DI  SAN ROCCO

Già nel XVI secolo era esistente nella frazione Riso una “tribulina” o “cappella” dedicata a San Rocco, come provano alcuni atti appartenenti al “Codex Guerinonianus” del notaio Pietro Giovanni Stefano Guerinoni da Gorno, ove si legge “19 ottobre 1511 (…) fatto in Gorno in contrada del Riso sulla ghiera del Riso, presso la cappella di San Rocco”; “3 maggio 1512 (…) fatto in Gorno, in contrada del Riso, innanzi alla tribulina di S.Rocco”.

Un secolo più tardi la cappella era già divenuta una piccola chiesa: negli ”Ordini del curato” del 26 agosto 1631 si legge infatti che “sarà ancora di obligo andar a dir Messa una volta al anno alla giesiola della contrada di Riso mentre vi sia un capelano”.  Nel 1720 venne richiesta la “licenza di celebrarvi” in quanto la contrada è “separata da un torrente che a volte si gonfia d’acqua ed impedisce alli abitanti d’andare alla chiesa [parrocchiale] ad udire la Messa”.


La statua di San Rocco (posta all’interno della chiesetta), che viene portata in processione in occasione della festa del santo il 16 agosto è in legno scolpito ed è alta 95 cm.

Nel 1984 fu completamente rifatto il tetto della chiesa, mentre nel 1989 vennero effettuate alcune opere all’interno, rendendola più  accogliente.

(testo di Amerigo Baccanelli)

In Val del Riso N° 10 Ottobre 1989

vedi anche le chiese delle diocesi italiane


Citazione:
fabrycjx 2012



San Martino la parrocchiale

San Martino la parrocchialePopolare
Inviato dafabrycjxAltre foto da fabrycjx   CategoriaLe Chiese di Gorno    Ultima modifica23/2/2015 19:31    
Visite3616  Commenti1    0.00 (0 voti)0.00 (0 voti)
LA CHIESA PARROCCHIALE
San Martino

Terminata la demolizione della parrocchiale settecentesca  il 13 luglio 1931 l’impresa Brozzoni di Costa Serina iniziò i lavori di costruzione della nuova chiesa ed il 12 agosto venne posta la prima pietra alla presenza del vescovo di Bergamo.
La nuova chiesa venne edificata in solo 10 mesi e 15 giorni, mentre la precedente aveva richiesto ben 9 anni di lavoro. La consacrazione da parte del vescovo avvenne il 23 ottobre 1932. Sulla facciata esterna si trova il portale proveniente dalla chiesa settecentesca mentre sul cornicione della facciata sono collocate  le statue dei  santi  Martino, Valerio e Renato pure provenienti dalla vecchia chiesa.  

La realizzazione della parrocchiale fu il risultato di un impegno solidale di tutta la comunità gornese che seppe superare ogni difficoltà.  Basti ricordare che le operaie occupate presso la ditta “De Angeli Frua”  ed i minatori occupati presso la” Vieille Montagne” contribuirono con trattenute in busta paga dal 1927 al 1931; pure le casalinghe dettero il loro contributo mediante la vendita delle uova alla domenica.

La tinteggiatura esterna venne eseguita soltanto nel 1989 da parte degli infaticabili volontari gornesi che, in continuità con i gesti di minatori ed operaie degli anni ’20 del secolo scorso,  seppero dare il senso di come una comunità possa manifestare la propria vitalità anche attraverso opere materiali.
(testo di Amerigo baccanelli)

maggiori informazioni

Storia della chiesa parrocchiale1
Storia della chiesa parrocchiale 2
Chi era San Martino

ascolta le campane della parrocchiale

Citazione:
fabrycjx 2012

551-560 (su 953 totali)
« 1 ... 47 48 49 50 51 52 53 54 55 (56) 57 58 59 60 61 62 63 64 65 ... 96 »



Cerca in Valdelriso

Link Utili

Plan what to see in Gorno with an itinerary including Ecomuseo Miniere