Foto : MINIERE DI GORNO Giacomo Avv. Sileoni

[<   Precedente  17  18  19  20  21  22  23  Immagine successiva   >]

Giacomo Avv. Sileoni
Giacomo Avv. SileoniPopolare
Inviato dafabrycjxAltre foto da fabrycjx   Ultima modifica21/1/2020 17:31    
Visite2177  Commenti0    0.00 (0 voti)0.00 (0 voti)
Ormai quasi illeggibile, questa lapide,
 sul muro del santuario di Ponte Nossa recita:


GIACOMO AVVOCATO SILEONI
NATO A SAN SEVERINO DELLE ROMAGNE
MORTO CON TUTTI I CONFORTI
DI NOSTRA SANTA RELIGIONE
IL 27 NOVEMBRE1872 IN PONTE DI NOSSA
E SEPOLTO NEL SOPRASTANTE CIMITERO
FU IL BENEMERITO SCOPRITORE E PRIMO COLTIVATORE
DELLE MINIERE DI CALAMINA
NEI CIRCOSTANTI PAESI IN PREMOLO GORNO ED ONETA
LUIGIA DI CUI VEDOVA SPOSA
CON UNICA FIGLIA ARTEMISIA
FATTO ACQUISTO DI QUESTO FONDO
A BENEFICIO DEL SANTUARIO
VOLLERO INTITOLATA LA NUOVA PIAZZA
AL CARO NOME DEL MARITO E DEL PADRE
PERCHE  NE FOSSE PERPETUATA LA RIMEMBRANZA
E DURATURA LA PRECE PER L'ANIMA SUA
NEL TEMPIO DELLA B. VERGINE DELLE LACRIME
QUI APPARSA 1511 ED INCORONATA 1874



"Ben presto si sparse, in Sardegna, la voce che minerale di zinco era stato scoperto nella Bergamasca: difatti il 22 marzo 1871 venivano dichiarate miniere scoperte i punti minerari di Sopra la Pozza, Pozzetta e Costa Jels, sul territorio dei comuni di Oneta e Gorno. Il 20 settembre 1871, l'avv. Giacomo Sileoni d'Iglesias ne chiedeva la concessione. I suoi eredi la cedettero poi a società inglesi, che la rivendettero in seguito alla Vieille Montagne.
Ma alla fine del periodo che c'interessa, questa acquistò da un industriale sardo, Giuseppe Villa d'Iglesias, e dal suo socio Pellicioli i permessi detti Ortighera e Vedrà di Val e di Dossena in comune di Oltre il Colle. Negli anni successivi le concessioni in quella zona andranno moltiplicandosi: le tabelle riprodotte in appendice daranno, a mio parere, un'idea dell'importanza acquisita dalla Società belga in quella provincia. Si estese anche in quella di Brescia (Provaglio di Sotto)  ed affittò perfino nel Cuneese una concessione che era stata accordata da Napoleone I il 20 luglio 1807)
Così la Vieille Montagne conquistò, si può dire, un vero impero indu­striale  in Italia, che potè mantenere fino al 1941. Strano destino riservato alla scoperta  che si vuole casuale  di un canonico spretato  sospetto di sim­patia per l'alchimia, e proprietario di una miniera sita in un « territorio dimen­ticato» dal Trattato da Vienna. "

ROBERT VAN NUFFEL

Domanda di concesssione mineraria  della miniera di calamina denominata sopra POZZA POZZETTA e COSTA JELS


R. UFFICIO MINERALOGICO MILANO N°372 registrato il 12 dicembre 1871
Processo verbale di delimitazione della miniera di calamina denominata sopra POZZA POZZETTA e COSTA JELS del signor Avv. Giacomo Sileoni situata nei Comuni di Gorno ed Oneta clicca qui


tratto da: Rassegna storica del Risorgimento
INVESTIMENTI BELGI IN ITALIA (Robert Van Nuffel)


ARCHIVIO CENTRALE DELLO STATO

Citazione:
FABRYCJX2013

[<   Precedente  17  18  19  20  21  22  23  Immagine successiva   >]

I commenti sono di proprietà degli autori. Si declina ogni responsibilità sul loro contenuto.


Cerca in Valdelriso

La Valle del Riso

 

Link Utili

Plan what to see in Gorno with an itinerary including Ecomuseo Miniere